Se bella volevi apparire, già nell’Antica Grecia dovevi soffrire

by / giovedì, 28 luglio 2016 / Published in News Body Care

Inizia con oggi la nostra serie di beauty curiosity: vi porteremo nel mondo della cura del corpo attraverso aneddoti e curiosità dal passato e dal mondo. Iniziamo trovando la risposta ad una domanda che ognuna di noi almeno una volta si è posta: nel passato come facevano le donne a farsi la ceretta? Breve storia della depilazione, dall’Antica Grecia ai giorni nostri.

Oggi, con l’epilazione definitiva, si è finalmente trovata la soluzione decisiva al problema dei peli superflui, ma nel passato le strategie usate dalle donne (e dagli uomini!) erano diverse e molto fantasiose.

Antico Egitto e Antica Grecia

I primi esempi di depilazione si trovano già ai tempi degli antichi egizi, quando le donne e i sacerdoti, in segno di devozione agli dei, si depilavano o rasavano con creme a base di olio e miele. Nell’antica Grecia era consuetudine depilarsi specialmente per le donne dei ranghi più alti: il corpo completamente rasato era simbolo di purezza e bellezza. Le greche furono, infatti, tra le prime a depilare anche la zona del pube, grazie ad unguenti, prime versioni di pinzette e cera di candela.

Antica Roma

Anche nell’antica Roma erano gli uomini, e specialmente gli atleti, a fare uso della depilazione, ricorrendo all’utilizzo di noci arroventate. Per gli antichi romani gli schiavi di origine orientale erano dei maghi nella depilazione: dalla tradizione orientale derivava l’uso di impacchi a base di resine e pece caldi. Le nobili romane avevano addirittura uno schiavo personale addetto alla depilazione della zona pubica, pelo per pelo. Nello stesso periodo, Plinio fu il primo a proporre la decolorazione: raccolse ben 100 ricette di unguenti dedicati.

Rinascimento

Nel tempo, cambiarono i modi e le mode: nel ‘500 Caterina de’ Medici proibì la depilazione alle donne incinte. In quegli anni ad essere di moda era la fronte alta. Per quante non ne fossero naturalmente dotate, la soluzione più semplice era ricorrere proprio alla ceretta e strapparsi una parte di capelli.

Dalle prime creme depilatorie ad oggi

Nell’800 si iniziarono a trovare i primi esempi di crema depilatoria, la cosiddetta “rusma turca”. Già allora non era la soluzione migliore, infatti era, anche se solo parzialmente, composta da arsenico.

Se fino agli inizi del ‘900 le donne non usavano depilarsi sotto le lunghe gonne, è del 1940 il primo rasoio dedicato esclusivamente alle signore, un prodotto che sconvolse l’opinione pubblica. Nel 1945 nel Nuovo ricettario industriale edito da Hoepli si trova l’antenato delle strisce depilatorie. La soluzione proposta dal serissimo manuale aveva un solo piccolo effetto collaterale: per pulire i residui della cera veniva consigliato l’uso di uno straccio umido di benzina! Dolore e cattivo odore erano assicurati.

Ai giorni d’oggi ci sono soluzioni più semplici e (quasi) indolori, a partire dalla cera a caldo per arrivare alla migliore tra tutte: l’epilazione definitiva col laser.

Lascia un commento

TOP